11 Gennaio 2015: Napoli – Juventus

É l’ 11 Gennaio 2015 Juventus e Napoli si sfidano nella diciottesima giornata del Girone di Andata del Campionato Italiano di Calcio di Serie A 2014-15 allo Stadio ‘San Paolo’ di Napoli.

La Juve é guidata dalla panchina da Massimiliano Allegri (che é subentrato al dimissionario Antonio Conte a Luglio)  mentre il Napoli é allenato da Rafael Benitez. I Bianconeri dopo aver conquistato i precedenti tre campionati sotto la guida di Conte si apprestano a farlo anche con Allegri. Il Napoli atteso ad una stagione da protagonista, deluderá molto e dovrá accontentarsi del quinto posto.

Buona Visione! 


napoli

 

Campionato di Serie A 2014-2015 – 18a Andata
Napoli – Stadio San Paolo
Domenica 11 Gennaio 2015 ore 20.45
NAPOLI-JUVENTUS 1-3
MARCATORI: Pogba 29, Britos 64, Caceres 69, Vidal 90+4

NAPOLI: Rafael Cabral, Maggio, Albiol, Koulibaly, Britos, David Lopez, Gargano (Duvan Zapata 83), Callejon (Gabbiadini 73), Hamsik (Mertens 60), De Guzman, Higuain
Allenatore: Rafael Benitez

JUVENTUS: Buffon, Caceres (Ogbonna 80), Bonucci, Chiellini, Evra, Marchisio C., Pirlo, Pogba (Lichtsteiner 70), Vidal, Tevez, Llorente (Morata 74)
Allenatore: Massimiliano Allegri

ARBITRO: Tagliavento



Buffon e compagni sfatano il tabù San Paolo dove non vincevano da 14 anni e si portano a +3 sui giallorossi. Gli uomini di Allegri vanno a segno con Pogba, Caceres e Vidal, inutile il pari momentaneo di Britos. Aspre polemiche per un presunto fuorigioco sul gol dell’uruguaiano

NAPOLI – La vendetta è servita. La Juventus sbanca il San Paolo battendo il Napoli 3-1 nel giorno in cui Fuorigrotta ricorda Pino Daniele con una “coreografia” da brividi e vendica la sconfitta ai rigori rimediata tre settimane fa a Doha nella finale della Supercoppa italiana. Una vittoria che permette ai bianconeri di allontanare la Roma in testa alla classifica (+3) e smorzare sul nascere ogni speranza di tornare in corsa per lo scudetto da parte degli azzurri che in caso di vittoria sarebbero andati a soli 7 punti dagli uomini di Allegri. E non sono mancate le polemiche sul presunto fuorigioco di Caceres sul gol del 2-1 juventino.

14 ANNI DOPO E’ ANCORA JUVE – I campioni d’Italia non si sono certo fatti intimorire dagli oltre 60mila che hanno incitato i propri beniamini dal primo all’ultimo minuto e dopo 14 anni tornano a casa dal San Paolo con tre punti in tasca. Gara nervosa, molto combattuta a centrocampo e che porterà con sé anche qualche strascico di polemica per il gol del vantaggio di Caceres arrivato in fuorigioco. Offside millimetrico a dire la verità col guardalinee oscurato nella visuale da un altro giocatore juventino oltre la linea dei difensori, Giorgio Chiellini. Poco dopo il Napoli ha protestato (espulso Bigon in panchina, ndr) anche per un gol annullato, ma Tagliavento ha visto bene: c’era una carica netta di Koulibaly su Buffon. Detto questo, entrambe le squadre hanno fatto la loro partita e il Napoli potrà recriminare solo per un clamoroso errore di De Guzman solo davanti a Buffon che avrebbe potuto cambiare il volto del match. Per il resto la Juve è stata quella di sempre: fredda, cinica e, perchè no, anche un po’ fortunata.

IL MATCH – La prima emozione al San Paolo arriva praticamente all’ingresso delle formazioni in campo sulle note di Napul’è di Pino Daniele. Il clima è surreale sugli spalti e sul rettangolo di gioco le due squadre iniziano una vera e propria battaglia di nervi. Saranno poche le occasioni nel primo tempo, la prima capita sui piedi di De Guzman al 18′, ma il canadese calcia alto a tu per tu con Buffon. Al 29′ non sbaglia, invece, Pogba che raccoglie una palla vagante in area e scarica al volo alla sinistra di Rafael. E’ un gran gol. Nel finale di tempo occasione per Caceres che spara addosso all’estremo difensore azzurro. Il secondo tempo prosegue sulla scia del primo: tanta lotta a centrocampo e conclusioni respinte più dai difensori che dai portieri. Al 19′, però, il Napoli pareggia su calcio d’angolo con Britos, la Juve non ci sta e 5′ più tardi si riporta in vantaggio con Caceres sugli sviluppi di una punizione. In pieno recupero il tris bianconero con un gran gol di Vidal dal limite al termine di un contropiede micidiale con tutto il Napoli nella metà campo avversaria alla disperata ricerca del pareggio.




goal

pogba

arturo
napoli

napoli

napoli

napoli

juventus

juve

juve

juve
napoli

juve

napoli


/ 5
Thanks for voting!