14 Gennaio 2001: Juventus – Bologna

É il 14 Gennaio 2001 Juventus e Bologna si sfidano nella quattordicesima giornata del girone di andata del Campionato Italiano di Calcio di Serie A 2000-01 allo Stadio ‘Delle Alpi’ di Torino.

La Juventus guidata in panchina da Carlo Ancelotti sta sfidando la Roma di Fabio Capello per la conquista dello Scudetto. Alla fine peró sará solo un amarissimo secondo posto per i bianconeri. Ci saranno solo recriminazioni per un titolo che ci poteva stare benissimo.

Dall’altra parte i felsinei magistralmente guidati in panchina da Francesco Guidolin ottengono una tranquilla posizione di metá classifica.

Buona Visione!


juve
 

Stagione 2000-2001 – Campionato di Serie A – 14 andata
Torino – Stadio Delle Alpi
domenica 14 gennaio 2001 ore 15:00
JUVENTUS-BOLOGNA 1-0
MARCATORI: Trezeguet 12

JUVENTUS (4-3-1-2): Van der Sar, Paramatti (Tudor 77), Iuliano, Montero, Pessotto G., Zambrotta, O’Neill, Davids, Zidane, Inzaghi (Kovacevic 79), Trezeguet (Birindelli 89)
A disposizione: Carini, Ferrara C., Brighi Mat., Rigoni
Allenatore: Carlo Ancelotti

BOLOGNA (3-5-2): Pagliuca, Falcone, Padalino, Castellini, Brioschi, Piacentini, Lima, Maresca (Olive 55), Wome (Oliveira 65), Locatelli (Cipriani 77), Cruz J
A disposizione: Coppola, Bia, Gamberini, Galli N
Allenatore: Francesco Guidolin

ARBITRO: Nucini
RIGORI FALLITI: Cruz J. 76 (Bologna)



LE PAGELLE 
Zizou è divino anche nel pantano 
O’Neill cresce, luliano «punito» dall’arbitro 

JUVENTUS 

VAN DER SAR sv. Un’uscita nel convulso finale, per il resto nulla da segnalare. 
PARAMATTI 6. Chiude, spinge e copre senza problemi la fascia destra, 
(dal 31 ‘ st Tudor sv) 
IULIANO 6,5. Ancora una prestazione concreta, anche se il Bologna gli facilita il compito. Castigato ingiustamente per un fallo da rigore molto dubbio. 
MONTERO 6,5. Al rientro fa sentire il peso della sua presenza e fra l’altro gioca con una caviglia malconcia. 
PESSOTTO 6. Brioschi gli crea qualche problema in avvio, poi non si fa più sfuggire il controllo della fascia sinistra. 
ZAMBROTTA 6,5. Utilizzato in posizione inusuale per lui, si cala perfettamente nella parte di Conte e sorregge il centrocampo. 
O’NEILL 6,5. Alla seconda gara da titolare, parte bene, aiuta la squadra in fase di interdizione, dà alle punte qualche pallone interessante. Prosegue nella ripresa la sua opera preziosa. 
DAVIDS 6,5. Gran giocoliere e rapinatore di palloni, fa sentire al solito il peso della sua grinta. 
ZIDANE 8. Strepitoso Zizou, nonostante sia penalizzato da un campo infame. Inventa l’assist per Trezeguet, tira fuori dal cilindro altre magie assortite. Il genio applicato al calcio. 
TREZEGUET 6,5. Settimo sigillo in campionato, quinto gol di testa. Come spesso capita colpisce e poi non dà corpo alla sua partita con altre azioni pericolose. Nella ripresa una sventola in corsa finisce sulla traversa 
(dal 44’st Birindelli sv). 
F. INZAGHI 6. Stavolta il Bologna non gli porta fortuna. Colpisce la traversa nel primo tempo, ingaggia un duello aspro con i difensori bolognesi, ma i suoi sforzi non si concretano. Nulla da rimproverargli sotto il profilo dell’impegno 
(dal 35’st Kovacevic sv).  
BOLOGNA 
PAGLIUCA 6. Impossìbile acchiappare il colpo di testa di Trezeguet, per il resto gli facilita il compito una Juve poco concreta in attacco. 
FALCONE 6. Non si segnala per nulla di determinante. 
PADALINO 6. Sorpreso come gli altri compagni della difesa dallo stacco di Trezeguet, prosegue con una prestazione di piccolo cabotaggio. 
CASTELLINI 6,5. Il più incisivo del reparto arretrato, governa la fascia sinistra. 
BRIOSCHI 5,5. L’inizio è promettente, il resto della sua partita è senza storia. 
MARESCA 5,5. Ci teneva a dimostrare alla Juve di essere pronto per il ritomo alla base. Si impegna cercando di arginare Davids, ma con risultati poco brillanti, 
(dal 10′ st Olive 5: non aggiunge fosforo al centrocampo bolognese). 
PIACENTINI 6. La marcatura di Zidane lo manda ko. Nonostante tutto riesce a irrobustire la linea centrale del Bologna, in più salva un probabile secondo gol juventino respingendo sulla linea di porta un conclusione di Zambrotta e scocca il tiro che provoca il rigore. 
LIMA 6. Dovrebbe arginare Zambrotta e talora ci riesce. 
WOME 5. Ininfluente l’aiuto che dà alla squadra, 
(dal 20′ st Oliveira 6: si adopera per movimentare il finale della partita). 
LOCATELLI 5,5. Travestito da punta, pare aver perso la lucidità che l’aveva imposto all’attenzione generale 
(dal 32 st’ Cipriani sv). 
CRUZ 4. Inutile come attaccante, sbaglia pure il rigore del possibile pareggio.  
Fabio Vergnano
tratto da: La Stampa 15 gennaio 2001



juve

juve

juve

juve

bologna

bologna

bologna

bologna
zinedine

juve



/ 5
Thanks for voting!