21 Gennaio 2012: Atalanta – Juventus

É il 21 Gennaio 2012 Atalanta e Juventus si sfidano nella diciannovesima giornata del girone di andata del Campionato Italiano di Calcio di Serie A 2011-12 allo Stadio ‘Atleti Azzurri d’Italia’ di Bergamo.

É il primo anno di Antonio Conte come allenatore dei nostri eroi, ma nessuno si puo sognare quale sará l’epilogo di questa stagione. Alla fine sará una marcia trionfale lunga trent’otto partite, tutte senza l’onta della sconfita. Dall’altre parte c’é l’Atalanta che completa un campionato dignitoso conlusosi a metá classifica.

Buona Visione!


atalanta

 


Stagione 2011-2012 – Campionato di Serie A – 19 andata
Bergamo – Stadio Atleti Azzurri d’Italia
Sabato 21 gennaio 2012 ore 20.45
ATALANTA-JUVENTUS 0-2
MARCATORI: Lichtsteiner 54, Giaccherini 81

ATALANTA: Consigli, Raimondi, Ferri, Manfredini, Peluso, Schelotto (Ferreira Pinto 77), Padoin S., Cigarini, Bonaventura (Marilungo 62), Moralez (Gabbiadini 83), Denis
Allenatore: Stefano Colantuono

JUVENTUS: Buffon, Lichtsteiner, Barzagli, Chiellini, De Ceglie, Pirlo, Marchisio C. (Giaccherini 46), Pepe (Marrone 69), Vidal, Vucinic (Bonucci 86), Matri
Allenatore: Antonio Conte

ARBITRO: Celi



Antonio Conte si gode il titolo d’inverno dopo la vittoria a Bergamo: 

“Bisogna continuare a dare il 120%, perchè ognuno di noi sta dando più del massimo e ci siamo messi dietro squadre che partivano da favorite”

BERGAMO – La Juve batte l’Atalanta ed è campione d’inverno, suggello ad un girone d’andata immune da sconfitte. 

“Abbiamo fatto un girone d’andata straordinario, ci siamo espressi a livelli altissimi e la partita di Bergamo ne è stata il coronamento. I ragazzi hanno fatto cose straordinarie e ovvio che la domanda che mi pongo adesso è che bisogna continuare a dare il 120%, perchè ognuno di noi sta dando più del massimo e ci siamo messi dietro squadre che partivano da favorite. Per quello che abbiamo fatto vedere meritiamo il titolo di campione d’inverno, anche se non serve a niente”,

è l’analisi del tecnico bianconero Antonio Conte ai microfoni Sky. 

E’ finita 2-0, ma ci sono state tante occasioni gettate al vento: 

“Meglio avere problemi di sbagliarli i gol, piuttosto che non crearli . I ragazzi sono stati bravi come intensità, voglia, determinazione, abbiamo fatto la partita dall’inizio alla fine contro un Atalanta ben organizzata. La Juve del passato? Per tornare a quella di Capello ci vorrà un po’ di tempo, ma son contento perchè ho ragazzi straordinari che stanno faceno cose belle, cercando di superare i propri limiti e si spiega così perchè siamo in testa con 41 punti e siamo imbattuti”.

Unica nota negativa, gli infortuni di Marchisio e Pepe: 

“Marchisio ha avuto un problemino al ginocchio, Pepe una distorsione da trauma, valuteremo le loro condizioni, speriamo che non sia niente di grave”.

Capitolo mercato: 

“Con la società parlo quotidianamente, sappiamo benissismo, perchè ci confrontiamo, quello che bisognerebbe fare. Capisco il momento che vive il nostro calcio a livello econocmico, non ci sono tanti soldi in giro, vediamo come si evolve la situazione. Deve arrivare qualcuno che ci alzi la qualità, altrimenti grande spazio a questi ragazzi come Marrone e Giaccherini che stanno dimostrando che abbiamo delle alternative che si fanno trovare pronte. La mia soddisfazione è che ho un gruppo disponibile, cercheremo di dare il massimo, se gli altri saranno più bravi di noi faremo loro i complimenti”.

 


arturo

atalanta

goal

emanuele

stephan

atalanta
atalanta
atalanta
atalanta
juve
juve
juve

juve
atalanta


/ 5
Thanks for voting!