28 Gennaio 2001: Juventus – Vicenza

Attraverso Youtube vi proponiamo un gustoso amarcord di questa data odierna.

É il 10 Giugno 2001 Vicenza e Juventus si sfidano nella Sedicesima Giornata del Girone di Ritorno del Campionato Italiano di Calcio di Serie A 2000-01 allo Stadio ‘Romeo Menti’ di Vicenza.

La Juventus guidata in panchina da Carlo Ancelotti sta sfidando la Roma di Fabio Capello per la conquista dello Scudetto. Alla fine però sará solo un amarissimo secondo posto per i bianconeri.

Dall’altre parte c’é un Vicenza che dopo una lotta fino all’ultimo istante deve salutare la massima divisione e retrocedere in Serie B.

Buona Visione! 

juve




Stagione 2000-2001 – Campionato di Serie A – 16 andata
Torino – Stadio Delle Alpi
Domenica 28 gennaio 2001 ore 15:00
JUVENTUS-VICENZA 4-0
MARCATORI: Inzaghi 8, Davids 23, Inzaghi 42, Inzaghi 69

JUVENTUS (4-3-1-2): Van der Sar, Paramatti, Iuliano, Montero, Pessotto G., Zambrotta, Tacchinardi, Davids, Zidane (Brighi Mat. 73), Inzaghi, Trezeguet (Del Piero 13)
A disposizione: Carini, Ferrara C., Tudor, Birindelli, Kovacevic
Allenatore: Carlo Ancelotti

VICENZA (3-5-2): Sterchele, Cardone (Beghetto 59), Marco Aurelio (Comotto 31), Dicara, Tomas, Sommese, Firmani, Bernardini, Dal Canto (Zanetti P. 70), Zauli, Toni
A disposizione: Santarelli, Rossi M., Maggio, Esposito
Allenatore: Edy Reja

ARBITRO: Bertini
AMMONIZIONI: Cardone, Firmani (Vicenza)



LE PAGELLE 
Scatti devastanti di Davids 
Zidane, gara per la platea 
Una squadra che sta bene e corre: buon lavoro di Iuliano, bravo Tacchinardi  
JUVENTUS 
VAN DER SAR sv. Non si sporca i guanti. 
PARAMATTI 6,5. Finché serve dà spinta sulla destra. 
IULIANO 6,5. Toni è tosto, sebbene solo. Iuliano è tra i pochi a lavorare. 
MONTERO 6,5. Salva un tiro di Zauli. sull’1-0 e i vicentini si complimentano con lui. A cosa porta la paura del Grinta. 
PESSOTTO 6,5. Non gli è difficile annullare Sommese, che incontrava da ragazzino negli allenamenti del Toro, ben più impegnativi di questo match. 
ZAMBROTTA 6. Sgroppate e recuperi. Dà sostanza, però ha perso lucidità negli appoggi: una questione di testa. 
TACCHINARDI 6,5. Vive un bel momento. Lo attendono ben altre prove, a cominciare da Bergamo, la sua nursery. 
DAVIDS 7. Qui, come a Perugia, lo rivediamo infilare gli avversari con gli scatti in profondità che nel calcio di oggi sono devastanti perché creano la superiorità numerica. Buon segno. #
ZIDANE 6,5. Una giornata per la platèa (28′ st Brighi sv). 
TREZEGUET sv. L’infortunio sembra quasi scritto nel copione delpieriano, invece è vero 
(13′ pt Del Piero 6: entra con il freddo nei muscoli e nel cuore, azzecca qualche colpo nel primo tempo, evapora nella ripresa in cui centra il palo, metafora del suo momento).
INZAGHI 7,5. Tre gol dei suoi ma il colpo più tecnico e difficile lo crea con l’assist a Davids, dopo uno stop in corsa di quelli che non sempre gli riescono. Protagonista assoluto. 
ANCELOTTI 7. Coraggiosa la scelta di tener fuori Del Piero, come consigliava la logica e non la ragion di stato. I due aspetti poi si fondono con l’infortunio di Trezeguet. La Juve sta bene e corre, Carletto l’ha in pugno al punto da ignorare nella ripresa le attese di qualche escluso eccellente: Ferrara e Kovacevic.  
VICENZA 
STÈRCHELE 5,5. Quattro gol senza una parata. 
CARDONE 4,5. Superato da tutti, entra nel pasticcio del primo gol 
( 14′ st Beghetto 6). 
MARCO AURELIO 5,5. Si infortuna per fermare Inzaghi 
(31′ pt Comotto 5,5: entra in un match già segnato. Non brilla). 
DICARA 5. E’ travolto anche quando si sposta al centro. 
SOMMESE 5. Ritorna a Torino: se ne accorgono in pochi. 
FIRMANI 5. Davids lo arrota. 
BERNARDINI 5. Altro ex granata che scompare a centrocampo tra Zambrotta e Tacchinardi. 
TOMAS 5,5. Si applica a tutto campo su Zidane, che per sua fortuna si impegna al minimo. 
DAL CANTO 5. Altro corresponsabile del gol di avvio. 
(24′ st Zanetti 6: giovane interessante) 
TONI 6. Nel nulla vicentino, gioca praticamente da solo. 
ZAULI 5,5. E’ uno Zidane dei poveri, che scompare ma l’unica chance di pareggio è il suo tiro respinto da Monterò al 16′. 
REJA 5. Il Vicenza è la squadra peggiore che abbiamo visto, con troppi errori e nessuna reazione. Speriamo per lui che sia stata una domenica storta.  
L’arbitro BERTINI 7 Bravo in una gara facile. 
Marco Ansaldo



juventus
juve

juve

juve

juve

vicenza

vicenza

vicenza

vicenza

juve




/ 5
Thanks for voting!