Zenit-Juve: Con Max si puó!

Attraverso il mondo virtuale di internet vi facciamo riassaporare la partita appena giocata dai nostri ‘eroi in bianconero‘. La gara in questione é Zenit San Pietroburgo-Juventus ed é valevole per la terza giornata del Girone di Qualificazione della UEFA Champions League 2021/22

BUONA VISIONE!

 

Stagione 2021-22 – UEFA Champions League
Gruppo H – 3a giornata
Stadio ‘Petrovsky’ San Pietroburgo (Russia)
Mercoledì 20 Ottobre 2021 ore 21.00
ZENIT SAN PIETROBURGO-JUVENTUS 1-0
RETI: Kulusevski 42′ st

ZENIT: Kritsyuk; Karavaev (16′ st Sutormin), Chistyakov (43′ st Krugovoy), Lovren, Rakitskiy, Douglas Santos; Malcom (24′ st Kuzyaev), Barrios, Wendel, Claudinho( 43′ st Erokhin) ; Dzyuba (16′ st Azmoun)
A disposizione: Kerzakhov, Byazrov,, Khotulev, Mostovoy, Kravstov, Kuznetzov
Allenatore: Yuri Semak

JUVENTUS: Szczesny; De Sciglio Bonucci, de Ligt, Alex Sandro; (13′ st Cuadrado) Bentancur (39′ st Ramsey), Locatelli (13′ st Arthur), McKennie, Bernardeschi (13′ st Kulusevski); Morata (31′ st Kean), Chiesa
A disposizione: Perin, Pinsoglio, Danilo, Chiellini, Rugani
Allenatore: Massiliano Allegri

ARBITRO: Schärer (SUI)
ASSISTENTI: De Almeida(SUI), Zogaj (SUI)
QUARTO UFFICIALE: Bieri (SUI)
VAR: Dankert (GER), San (SUI)
AMMONITI: 30′ pt Barrios, 1′ st Karavaev, 15′ st Arthur, 49′ st Ramsey

 

 

 

 

 

 

Champions League, Zenit-Juventus 0-1: colpo di Kulusevski per gli ottavi

Partita bloccata fino a quattro minuti dal termine, poi lo svedese spizza il pallone giusto

 

Colpo esterno della Juventus che nella terza giornata della fase a gironi di Champions League ha vinto 1-0 in casa dello Zenit, restando a punteggio pieno e ipotecando il passaggio agli ottavi. Partita bloccata a San Pietroburgo e con poche occasioni, ma la giocata giusta è arrivata all’86’ grazie a Kulusevski. Lo svedese, su cross di De Sciglio, ha spizzato il pallone di testa soprendendo Kritsyuk per la rete da tre punti.

LE PAGELLE BIANCONERE

Kulusevski 7 – L’uomo copertina diventa lo svedese, per forza di cose. La sua spizzata vincente cambia il cammino europeo della Juventus, non lo stravolge ma lo semplifica e gli ottavi si possono già intravedere.

De Sciglio 7 – Un assist sul tabellino, due di fatto nelle ultime due partite per questo terzino rispolverato – e rigenerato – da Allegri. Dà il meglio sulla sinistra e lo ammette lui stesso, ma in Russia ha sfoderato una prestazione convincente nelle due fasi.

McKennie 6,5 – Prima del gol nel finale è lui l’uomo più pericoloso della Juventus con due inserimenti. Niente di che sinceramente, ma meglio dei compagni d’attacco.

Morata 5,5 – Spuntato e mai pericoloso. Che non sia al meglio è palese, ma dalle parti dell’area avversaria non si fa mai vedere.

 

[table id=1 /]

[table id=4 /]

[table id=5 /]

[table id=6 /]

 

 

 

 

Così nasce una Leggenda

Una panchina in Corso Re Umberto, uno dei viali nobili nel centro di Torino. Vi si ritrova un gruppo di amici uniti dalla passione per il football, quel gioco così speciale, da poco “importato” dall’Inghilterra. C’è un’idea che li stuzzica: fondare una società sportiva che proprio nel football abbia la sua ragione d’essere. I ragazzi studiano al Liceo Classico Massimo D’Azeglio, sono istruiti e il più grande tra loro non supera i 17 anni. Per questo il nome che scelgono, in latino, significa “gioventù”. Quel nome è Juventus. È il 1 novembre del 1897. Loro ancora non lo sanno, ma hanno dato vita a una leggenda.

Nasce così, quasi per gioco, la squadra più gloriosa d’Italia.

 

INTANTO VI RICORDIAMO I NOSTRI PROFILI SOCIAL OLTRE AL NOSTRO BLOG:

Facebook: http://facebook.com/juventuslastoriasiamonoi

Instagram: http://instagram.com/juventuslastoriasiamonoi

Twitter: http://twitter.com/storia_juventus

Dailymotion: https://www.dailymotion.com/juventuslastoriasiamonoi

 

★ JUVENTUS FOOTBALL CLUB ★
★ TWO COLORS ONE LOVE ★
★ FINO ALLA FINE ★

/ 5
Thanks for voting!